mag 11
Fusibili

Fusibili

Il fusibile è un componente elettrico che serve a proteggere un circuito da sovraccarichi di corrente. Quando per qualche motivo in un circuito passa più corrente di quella per cui è stato progettato, il fusibile brucia interrompendo il flusso ed evitando danni maggiori. In ogni auto c’è un pannello dove si trova una serie di fusibili messi a protezione di componenti delicati, che servono ad evitare che, per esempio, un’infiltrazione d’acqua in un fanale arrechi problemi a tutto l’impianto. In caso di corto il fusibile brucia e la parte viene isolata. I fusibili che troviamo nell’impianto elettrico delle nostre automobili sono fatti a forma di “u”, e sono costituiti da due parti: il portafusibile e il fusibile vero e proprio, che quando brucia può essere sostituito.
Quando un’apparecchiatura elettrica, come la radio o la ventola di aerazione, non funziona correttamente, può verificarsi un corto circuito o un sovraccarico. Può accadere, anche, che il fusibile che protegge quel ramo di circuito elettrico bruci. E’ necessario quindi accertarsi della bruciatura, capire cosa l’ha provocata, rimediare la causa del corto circuito e sostituire il fusibile. L’operazione di sostituzione del fusibile è abbastanza semplice:

  • Occorre, innanzitutto, individuare la posizione della scatola dei fusibili, che di solito è posizionata sotto la plancia oppure all’interno del cofano motore.
  • A questo punto dobbiamo individuare qual è il fusibile bruciato: possiamo aiutarci guardando il disegno sul coperchio della scatola dei fusibili o lo schema nel libretto di manutenzione, e capire così qual è il fusibile posto a protezione dell’apparecchiatura che ha provocato il corto circuito.
  • Trovato il fusibile, va estratto. Un fusibile bruciato si riconosce dal filamento metallico interno, che è interrotto.
  • Siccome la bruciatura del fusibile è stata provocata da un corto circuito o da un sovraccarico, si deve individuare e rimuovere la causa che ha provocato l’intervento del fusibile, altrimenti la bruciatura si ripeterà.
  • Trovato l’inconveniente, si sostituisce il fusibile bruciato: la scatola dei fusibili in dotazione ne contiene quasi sempre alcuni di ricambio. In caso contrario, acquistarne uno, facendo attenzione che sia identico al vecchio.

I tipi di fusibili più diffusi sono quelli “a ponte”, usati sulle vetture odierne e facili da sostituire. Per i circuiti degli impianti radio si utilizza, invece, un fusibile cilindrico trasparente a filo. Sulle auto più vecchie al posto del tipo “a ponte” possiamo trovare il fusibile “a lamina”.

Fonte: >>>> Consigliando.auto.com

Ti ricordiamo che puoi trovare nel nostro sito ogni tipo di Ricambio per la tua auto.

Autozona

Autozona

Scrivi un commento

Devi effettuare il login per inviare un commento.

preload preload preload