AUTOZONA.ITVisita il sito dei ricambi online n.1 in Italia

Auto: cosa fare quando arriva il freddo?

Sta per arrivare il grande freddo e la nostra automobile sta per correre dei rischi, che potrebbero causarci contrattempi, danni economici o addirittura problemi più seri, incidenti e pericoli di vario genere. Tra le problematiche in cui potremmo incorrere, la più frequente è di sicuro il motore in panne, che ci lascia a piedi e ci fa tardare sul lavoro, ma capita anche di trovare l’auto ghiacciata o coperta di neve, oppure il parabrezza crepato, danni alla carrozzeria e alle parti più esposte.

Alcuni di questi problemi sono difficilmente prevedibili e quasi impossibili da evitare, prima che si verifichino, ma nella maggior parte dei casi si può fare molto per evitarli, facendo controlli e manutenzione di stagione.

Questo articolo dello scorso anno (Manutenzione Invernale), ci spiega bene dove intervenire e cosa fare. Ma vediamo su cosa deve essere posta maggiore attenzione, quando il freddo minaccia la vostra macchina e la vostra sicurezza.  Intanto ci si deve preoocupare di una cosa: traffico e freddo sono due pessimi alleati, per la vostra auto. D’inverno, quando ci si reca al lavoro o si rientra a casa, è frequente trascorrere lunghi minuti, se non ore intere, in coda, con le luci e il riscaldamento accesi. In questa condizione la batteria tende a scaricarsi più velocemente e, se non abbiamo controllato preventivamente le sue condizioni, potremmo ritrovarci fermi al parcheggio dopo il lavoro o il giorno successivo. Leggete anche: “Come evitare problemi alla batteria, durante l’inverno?“.

Molto importante anche fare attenzione al gasolio, se abbiamo una diesel. Con il freddo intenso non è per niente raro che il gasolio congeli. Per evitare questo, se non siete in zone montane in cui è diffuso il cosiddetto “diesel artico”, è sufficiente aggiungere al pieno un 5% di benzina, per risolvere una gelata di un paio di giorni o poco più. Se il freddo dura più a lungo, invece, è meglio utilizzare un buon additivo.

Occhio poi ai fanali, che d’inverno diventano importanti stelle polari in mezzo ad un mare di nebbia, foschia, pioggia, neve e buio intenso. Controllate che tutte le lampade funzionino e che l’intensità della luce che emanano sia corretta e che non vi siano buchi che possano causare infiltrazioni d’acqua. Controllate gli pneumatici (ne abbiamo scritto recentemente su “Pneumatici invernali, come scegliere?“) e i freni, perché questi dispositivi di sicurezza possono fare davvero la differenza, quando il gelo morde e le strade sono scivolose. Per quanto riguarda le gomme, oltre ad essere della giusta mescola e scolpitura, esse devono essere gonfiate alla giusta pressione. Controllate bene, perché il freddo comprime i gas, riducendo la pressione all’interno degli pneumatici.

 

Ricordatevi di coprire il parabrezza e il lunotto, se minaccia freddo intenso, ghiaccio o neve, per evitare di danneggiarlo quando dovrete ripartire. In troppi commettono l’errore di sghiacciare i vetri usando acqua calda, che può causare crepe e che, questo di sicuro, congelerà di nuovo appena riprenderete il viaggio. A proposito: d’inverno ricordatevi di andare più piano e di aumentare la distanza di sicurezza dai veicoli che vi precedono, per evitare tamponamenti e problemi.

Buon inverno a tutti!

Add a Comment